23 febbraio 2012

Ieri e oggi.

Ieri i PAGANOS, come ogni mercoledì, e li trovate QUI su Mammaiuto.
Oggi il famigerato CUGINO di Zannoni, et VOILA'.

Sto lavorando ad una nuova serie. Se procede come previsto e se piace, e penso proprio che piacerà, tra non molto la vedrete.

Un po' di casini nella vita reale e un po' di lavoro arretrato: ci si risente quando ci si risente.

20 febbraio 2012

Gente che fa il giro.


Ovvero: qualche indirizzo interessante.
Ovvero: gente e contenuti che non posso fare a meno segnalare.

Polar di Victor Santos, web-comic noir, muto, maest(mostru)oso.
Be-Pop, il neonato blog di Perdisa, contenitore di racconti eccellenti. Stessa storia di Torno Giovedì, solo che loro lo fanno da più tempo.
Su Prima o poi... di Luigi Bicco (grafico, illustratore, nerd) ci passo spesso, come su Cose MiE di Marina Ioppolo e Ugo e Ugo di Ugo Schiesaro. Tutti barattoli lucenti di gustose leccornie, ognuno a modo suo.
Ryan Lovelock è una festa per gli occhi, ma a guardare quello che fa LRNZ ti scoppia il cervello.
Zerocalcare non ve lo devo certo presentare io. Makkox poi, figuriamoci. Per Roberto Recchioni: stessa storia. 
Dal mondo per me misteriosissimo di Tumblr: Skiribilla (vabbè, vedi sopra) che è garanzia di qualità totale, e Muscovy Company, colorato e antique come una bustina di English Breakfast inzuppata in uno shottino di vodka.
Sponsorizzati: Sette di Andrea Settimo e Breakfast of Champions di Matteo Casali, amici e grandi entertainers.

Ne avrei altri, ma devo lavorare. La prossima volta.
Intanto girateci e fateglielo fare il giro, a questi, che meritano.

19 febbraio 2012

Dialoghi sui Minimi Sistemi.

Se cliccate QUI trovate l'episodio pilota di una web-series ideata e scritta da Sam Daveti. 


Episodio che ormai risale a maggio-giugno 2011. Completato in un paio d'ore, e si vede. Prima volta che disegnavo direttamente su tavoletta grafica. 
Se la serie vedrà la luce non ci è dato sapere. Non è una nostra priorità, diciamo. Il ritmo mi soddisfa tutt'ora, il segno no.

18 febbraio 2012

Skratches.



Myke ha una testa che la metà basta.
A Myke ho fatto qualche illustrazione. E' un compare di Aladyn.



E Aladyn è Aladyn, che vuoi dirgli.

Con Aladyn ho lavorato tanto, e lavoreremo in futuro, i progetti ci sono. Insieme ad altri matti come loro compongono i Men In Skratch. Ho fatto le illustrazioni per il loro sito. 

Questo berretto introduttivo perché: per farvi capire che sono di parte. Fottutamente di parte. Conosco questi ragazzi. Sono i migliori d'Italia, in quello che fanno. C'è poco da fare. 
Le produzioni che fanno col giovane e talentuosissimo Rancore, ad esempio. Porca. Troia. Ascoltatele. Io non sono un fan del genere, eppure ogni pezzo è un gioiello.


Insomma, vale la pena di segnalare il video "Skratch Paper" di Myke, che in rete sta spaccando, e il trailer di "Fili Invisibili", primo album di Aladyn di prossima uscita.


Se non conoscete 'sta gente, scopritela.
Poi ne riparliamo.

17 febbraio 2012

Il giorno del Gatto.

Una delle molteplici idiozie su scala planetaria. 
Non stonerebbero, fra le numerose "giornate di": il giorno dello scopettone magnetico, il giorno del cazzo montato al contrario, il giorno della cavalla basilare, il giorno del piatto palindromo, il giorno del dirigibile marrone senza elica e timone.

Su questo blog, l'oggi è solo un altra giuntura utile per attaccarci una preview della graphic novella GATTI DI COLLODI (in volo in questo momento per un iberico contest internazionale).
A tutta pagina, 'va. Letterata, pure.




Buon giorno del Gatto.

Fumettari.



Appunti per un documentario, di Giuseppe Zironi.
Gira da un po'. L'amico Matteo Casali c'ha scritto su un bel pezzo.

Non conosco Zironi, ma un imboccallupo, uno di quelli grassi, di cuore, glielo lancio.

16 febbraio 2012

Uno, due, tre.



Primo giorno di CUGINO.
Quasi ottocento contatti (grazie), tanti complimenti (grazie).
Continuate così, e spargete la voce (grazie).

Per riassumere la giornata: striscia UNO, striscia DUE e striscia TRE

Con il CUGINO di Zannoni ci si ribecca giovedì prossimo con una strip nuova di zecca. Non mancate, che lui, sennò, s'incazza. 


UPDATE
La gentilissima Skiribilla ha ospitato una striscia de IL CUGINO sul suo Tumblr. Così, per segnalarci. E considerate le belle cose che di soli reblogga, ne siamo più che onorati.
Grazie. Un inchino.


UPDATE//2
Solo per tirarcela: milleduecento visite in poco più di ventiquattro ore.

Il Cugino, un nuovo blog.


Apre oggi IL CUGINO, blog ad aggiornamento settimanale, che ogni giovedì presenterà le strisce scritte da Alessandro Zannoni e disegnate dal sottoscritto. 
Strisce cazzute e politicamente scorrette.
Strisce che si ride, ecco.


Solo per oggi, in occasione dell'apertura, durante il giorno pubblicheremo ben tre strisce, e dico tre. (Ma da giovedì prossimo una sola, eh, che poi vi abituate male.)

Ci lavoriamo da settembre, al CUGINO. Un po' di vicissitudini, false partenze, dioporchismi vari, e poi basta, abbiamo deciso di farcelo per i cazzi nostri. Vi piacerà, perché a noi piace. E parecchio.


ilcugino.blogspot.com, l'indirizzo semplice semplice.
Buona lettura.

15 febbraio 2012

Tirare somme / tirare corde.


Da oggi su Mammaiuto trovate la diciottesima striscia dei PAGANOS.
Posso cominciare a tirare qualche somma, dopo tante settimane. 

Ad alcuni la serie piace, a molti no. 
Non che mi interessi, quello che ho da raccontare lo racconto. E' una storia. Ha un suo svolgimento, ogni striscia non è fine a sè stessa ma acquisirà senso con il finale, chissà quando.

A me piace, THE PAGANOS, piace molto. Altrimenti perché farlo?
Prima volta che lavoro su una striscia settimanale e prima volta che lavoro su qualcosa di umoristico: mi piace, ma rischia la ripetizione e l'autocitazionismo, quidi voglio sperimentare.
E lo faccio tirando la corda: strisce formalmente particolari, non-strisce; umorismo particolare, nonsense, non-umorismo; tempistica sballata.
Quel che viene fuori è ben strano, ma funzionale a quello che voglio raccontare.

Oltretutto: facendo le nuove quindici strisce ho capito che parlo di me stesso da bambino e del mondo che allora avevo intorno proprio per non parlare di quello che sono e di quello che vivo oggi. 
Ma c'è tempo, per questo. Voglio parlarne quando sono davvero pronto, con la storia giusta. Che poi è LA VIDA MUERTA.
Ma, come sopra: c'è tempo.

12 febbraio 2012

Giovedì.


Giovedì prossimo inizia una nuova avventura, una di quelle con i coglioni che fumano. Garantito.
Stay tuned.

10 febbraio 2012

Ventivignette.


Qualche giorno fa m'è venuta in mente una storia breve. Sapete, uno di quei lampi che ti infilzano il lobo temporale sinistro. E, niente. In una mezz'oretta l'ho scritta.

Si intitola MALOTEMPO e parla di un astronauta chiamato Ferris e del tempo che passa senza potersi muovere.
Storiella tipo "Ai confini della realtà", di quelle secche e veloci con il colpo di scena finale, di solito amaro. Il tutto in venti vignette.
Non so se la disegnerò io, o qualcun altro, né quando. Ma le vignette restano quelle.

9 febbraio 2012

Buttate un occhio.

E buttatelo QUA
Il collega Andrea Settimo sta inchiostrando robe fighe. Fighissime. Che poi sono le prime tavole di "THE CORNER - Vite all'angolo", progetto che portiamo avanti insieme da qualche tempo.
(E già che ci siete fate gli auguri per il suo centesimo post, va'.)

Poi.

Sessanta tavole acquerellate pesano.



Nei prossimi giorni stampo i GATTI e li spedisco ad un concorso internazionale.
Ieri, invece, sono tornato alle care, vecchie matite. Come svegliarsi da un sogno meccanico, di sassi caldi e corde ruvide. Come respirare di nuovo. La mano scorre più sicura di prima. Meno disegno, meglio lo faccio.

Ora sono al lavoro sulle prossime quindici strisce dei PAGANOS, sulle prime tavole di UN LUNGO CAMMINO (con Sam Daveti) e sulle prime strisce de IL CUGINO (con Alessandro Zannoni).
Tutta roba di poi.

8 febbraio 2012

Una fine.



Finite.
Le 60 pagine colorate ad acquerello che compongono (per ora) GATTI DI COLLODI sono letterate, quindi finite. "Per ora" perché il libro potrebbe non essere esente da modifiche e aggiunte. 
Adesso si partecipa ad un concorso, e se non va, poco male, si cerca un editore.

In definitiva: mi soddisfa. Prima o poi mi direte anche voi. 
Chissà quando, ma prima o poi.

3 febbraio 2012

Altri pezzi di Gatti.






Ieri ho colorato l'ultima pagina, la sessantesima. Scansione senza grossi problemi. Oggi invece comincia la revisione a Photoshop, pagina per pagina. Poi si lettera.
Che fatica.

1 febbraio 2012

E sedici.

Superato lo scoglio del primo agghiacciante giorno, durato ben quindici settimane (!), comincia un nuovo corso per Loriano ed i suoi amichetti stronzi.

Oggi si introduce la dolce, amorevole nonna.
Divertitevi, cari lettori.