28 novembre 2012

Prove nere.

Da qualche tempo sono al lavoro su un progetto con Marco Belli.
Trattasi di noir con donna incinta et incazzata.
Sto inchiostrando e correggendo le tavole di prova.

Di seguito, le prime prove di inchiostrazione e un paio di model sheet.
I definitivi sono abbastanza diversi. Migliori.
Vedrete.











25 novembre 2012

La parte del Cugino.

Ieri Carmilla ha pubblicato un articolo di Marilù Oliva nel quale si mette in correlazione diretta la cultura femminicida italiana con "Cronaca Vera" e IL CUGINO, la web-serie scritta da Alessandro Zannoni e da me disegnata.
Su Facebook è nata una querelle stupida, becera, che spazia dagli insulti gratuiti al vittimismo plateale.

Lungi da me giudicare sia Marilù, che non conosco, sia l'articolo, che si giudica da sé: ben scritto e ben impostato per tre quarti, scade fortemente forzando il gancio con la cultura giornalistica di "Cronaca Vera" e affonda del tutto inserendo citazioni di un fumetto "di scarsa qualità e quasi sconosciuto".
Senza nominarlo. 
Senza nominare gli autori. 

Il nobile articolo, palesemente guidato da rancori personali nei confronti di Alessandro, è un buco nell'acqua imbarazzante, che galleggia su quella superficialità che tanto attacca.
Colpo basso, diciamola tutta, il pubblicarlo in una giornata delicata come quella contro la violenza sulle donne.

Ma io e Ale non siamo persone che incassano e vanno oltre, soprattutto quando volano cazzate: il Cugino, oggi, ha fatto la sua parte con un episodio speciale che mette la pietra tombale sulla questione, con buona pace dei delatori.

Ora: chi glielo dice a Marilù che la filosofia del fumetto è esattamente opposta a quella che lei declama?
Chi glielo dice che si può far ridere e riflettere estremizzando gli esempi negativi?
Chi glielo dice che la maggior parte delle fan sono della serie sono donne?
Chi glielo dice che le presentazioni del libro sono state organizzate solo da donne?
Chi glielo dice che oggi, casualmente, si sono iscritte al Tumblr una decina di persone in più del quotidiano e che il nostro bacino d'utenza si è decuplicato?

Grazie per la pubblicità, davvero.
Un po' meno per l'accusa di concorso in omicidio.

'notte.


P.S.
Pane al pane: ho contattato Marilù per dirle con una certa supponenza cosa pensassi del suo articolo. Si è sviluppato un dialogo educato nel quale le ho chiesto di correggere un termine tecnico errato nel suo articolo. Lei lo ha corretto. 
Quindi mi viene da pensare: è una persona che si accorge quando sbaglia. E poi rimedia. 
Penso questo, tutto qui.

24 novembre 2012

Qualcosa per te.


E' online QUALCOSA PER TE, episodio di Rusty Dogs che vede Emiliano Longobardi alla penna e il sottoscritto ai pennelli.
Trovate la storia QUI.
Buona lettura.

20 novembre 2012

Riepilogo.

E' da un po' che non faccio un punto della situazione: lavori in giro per il web e oltre, serie, presentazioni, corsi.

MOONED: le copie di "Fase Uno: Il Viaggio Immobile" sono quasi terminate, se non ne avete almeno una affrettatevi a contattarmi in privato. 
Bella presentazione sabato, in quel di Firenze.
Intanto sono al lavoro sui primi episodi della seconda serie, "L'amore Immobile", per il cui lancio ho un'idea niente male.



UN LUNGO CAMMINO: piace sempre di più. L'ultimo episodio in particolare. Si vocifera che presto o tardi switcheremo a due pubblicazioni al mese. Chissà.



THE CORNER: io e Andrea Settimo attendiamo risposte. Attendiamo nell'ombra. Ho iniziato da poco lo scriptbook.



IL CUGINO: non siamo neanche a metà del tour e già vorrei non finisse. Dopo Sarzana e Caserta, dopodomani siamo a Roma (al Chiccen Pigneto), il 30 novembre a Torino (Spazio Idiòt) e il 5 dicembre a Milano (al Frida). 
La serie procede spedita, due strisce a settimana.



RUSTY DOGS: al lavoro sugli inchiostri. Presto online.
Queste le matite di tavola due.



Varie ed eventuali: il COMIC PROJECT (corso di fumetto Mammaiuto) di Arezzo va meglio del previsto, tanti ragazzi e tante storie interessanti. Va così bene che ne partirà subito un altro, ma ve ne parlo poi.
Ah, domani vi faccio vedere qualcosa da un progetto con uno scrittore Bonelli.

L'università m'aveva preso bene ad ottobre. Poi c'è stata Lucca, le presentazioni, i casini vari. Oggi riprendo in mano tutto, promesso. 
Forse. 
Vediamo.
Bau.

16 novembre 2012

Venticinque.

Un paio di giorni fa era il mio compleanno.
Venticinque anni.
Un quarto di secolo, ma non mi ha fatto effetto.

Come al solito, le parti migliori di un compleanno sono le persone. In particolare la Gea e la Vale, che mi hanno ritratto, ognuno per conto proprio, in filosofiche riflessioni sulla luna.
Più o meno.



Grazie, ragazze.

E grazie a chi c'ha pensato solo un attimo, a chi era con me, a chi mi ha regalato un paio di vinelli buoni, e soprattutto a chi mi ha organizzato una mini-festa con tortina glassata.
Grazie.

Ci si risente per i ventisei.

12 novembre 2012

Tempo di cani.

Se leggete buoni fumetti leggete Rusty Dogs
C'è poco da fare.
Serie noir (di quello liscio, puro) di storie brevi a cadenza variabile scritte da Emiliano Longobardi e illustrate ogni volta da un disegnatore diverso.

Ve ne parlo perché Emiliano ha assoldato pure il sottoscritto.
Ed è un onore, più che un piacere.



Presto, quindi, faccio la mia parte per Rusty Dogs. 
Intanto, sopra: model sheet dei personaggi e layout di tavola 2.

Ciao mamma, vado a fare il lavoro sporco.

11 novembre 2012

Il Cugino a Caserta.

Qualche foto dalla serata di mercoledì 7 novembre: io e Zannoni in trasferta a Caserta per presentare IL CUGINO vol.1 al Ristorantino Mallè, 'na figata di posto.











E una figata di serata.
Grazie a tutti quelli che c'erano e che si sono sbattuti per noi.
E grazie a chi a comprato il libro. Bravi.

Ah, le foto sono di Francesco Bassini. 

10 novembre 2012

HDino

Mi trovate in tv, quasi ogni giorno.
O meglio, ci trovate la testa di Aladyn fatta dal sottoscritto.
Su "Shuffolato 3 e 1/2", in onda su Deejay TV, nella rubrica HDino.

Prima l'illustrazione era più grossa, lo vedete qui sotto.
Ma poi si è optato per qualcosa di meno complesso, giustamente.

Il programma è cominciato lunedì scorso e spacca quanto le serie precedenti. Buttateci un occhio.

7 novembre 2012

6 novembre 2012

Lucca 2012: QB.

Per usare le parole del presidente: la prima Lucca da mammaiuti è stata un successo.
Lo stesso presidente che mi ha bacchettato per essere stato poco allo stand, al che ho risposto: quanto basta. 
La mia Lucca QB.
Ma anche no.

Troppe cose fatte, troppe per raccontarle: concorsi persi ma vinti lo stesso; parole serie con editori seri; stanchezza; Self-Area; le dediche di MOONED; Andrea Settimo; presentazioni; performance; treno-carrobestiame di Ludovica; serate in piazza anfiteatro; Ravazzani-arma batteriologica; Trinchero pierre; Frnk lavoratore; Checco milionario; Paolino carichissimo; Daveti uber alles; pezzi grossi/pezzi enormi; tosse; tutto il resto.

Troppe, davvero.



















 






 
 



Quelle sagome dei mammaiuti.
Bei ricordi. Belli freschi.



Rico Ferris su tela per la Scuola Internazionale di Comics.
Mi rende sereno, come tutto il resto.


Grazie a tutti quelli che c'erano, alle settanta e passa persone che hanno comprato MOONED, agli amici, ai colleghi, a chi ho conosciuto, a chi ho ritrovato, ancora no.
Grazie.